La Banca centrale Svizzera: assicurate "ingenti liquidità", arginata la crisi Credit Suisse - askanews.it

Roma, Lista Raggi: Gualtieri spieghi la natura del viaggio a Cuba

"E poi c'è chi stigmatizza Conte a Cortina"

GEN 12, 2023 -

Roma, 12 gen. (askanews) – Il consigliere capitolino Antonio De Santis della Lista Civica Raggi, in una nota, chiede conto al sindaco di Roma Roberto Gualtieri di aver appreso “di quello che il quotidiano ‘Il Foglio’ definisce come ‘il misterioso viaggio di Gualtieri a Cuba’. Infatti, Roma è rimasta priva per più giorni della presenza sul territorio del primo cittadino, assente anche per il consueto saluto augurale che tutti i sindaci sono soliti riservare per il primo dell’anno. Ancorché opinabile, la scelta da parte di Gualtieri di voler trascorrere le vacanze di Natale lontano da Roma, ai Caraibi, è del tutto legittima; ciò che però stupisce è che il 28 dicembre scorso l’agenzia di stampa cubana ‘La Prensa Latina’ ha fornito il resoconto di un incontro tra lo stesso Gualtieri e il vice ministro degli Esteri cubano Gerardo Penalvervice, incontro di natura evidentemente istituzionale del quale, per motivi che ci sfuggono, non è stata mai data alcuna notizia da parte del Campidoglio”. Il sindaco, sottolinea De Santis, “non ha certamente il dovere di raccontarci dove e come trascorra le proprie ferie private, ma ha il preciso dovere di comunicare le tipologie di incontri, peraltro resi pubblici all’estero, che coinvolgano la città e gli interessi a essa legati. Siamo certi che lo stesso Gualtieri non avrà problemi a chiarire se la permanenza in terra cubana sia stata una privatissima vacanza di piacere o una missione istituzionale con al centro un bilaterale Roma/L’Avana. Tuttavia venire a conoscenza di tali circostanze a distanza di quindici giorni e per giunta dalla stampa latino americana piuttosto che da comunicazioni ufficiali del Campidoglio lascia profondamente perplessi”. “E pensare che solo qualche giorno fa qualcuno era salito in cattedra per stigmatizzare le vacanze private di Giuseppe Conte a Cortina”, conclude De Santis.