La Banca centrale Svizzera: assicurate "ingenti liquidit", arginata la crisi Credit Suisse - askanews.it
Esci

Lombardia, Sgarbi: io contrario alle Regioni, qui mi sento inutile

Spending review, parlamentari facciano anche i consiglieri regionali

MAR 15, 2023 -

Milano, 15 mar. (askanews) – “Dal punto di vista della sensazione a pelle il Consiglio regionale è una cosa vuota. Forse non rimarrò qui perché mi sentirei inutile”. Lo ha detto il neo consigliere regionale lombardo Vittorio Sgarbi, conversando con i giornalisti a margine della prima seduta della dodicesima legislatura del Consiglio regionale lombardo. “Il consigliere Sgarbi – dice lo stesso Sgarbi, che ricopre anche la carica di sottosegretario al ministero della Cultura – che cosa fa? Sta qui, prende uno stipendio e poi che cosa fa? Che cosa mi chiedono di fare? C’è la sensazione di una macchina che lavora a vuoto. Il Parlamento un po’ meno, perché fa misure nazionali. Ma una volta che hai fatto la legge sulla Sanità qui che legge vuoi fare, sui sensi unici?”, afferma, aggiungendo di essere “un po’ depresso” ma di “tornare” sicuramente a Palazzo Pirelli a Milano, dove ha sede il consiglio regionale lombardo “il primo aprile perché devo fare il pesce d’aprile”. “Sono contrario da sempre alle Regioni perché sono da sempre ipercentralista – afferma Sgarbi -. La mia idea è questa: fare quattro o cinque lavori con un solo stipendio. Si può fare perché il parlamentare lavora martedì pomeriggio, mercoledì e giovedì mattina. Qui si riunisce una volta a settimana. Quindi nei tre o quattro giorni vuoti che hanno i parlamentari nazionali possono fare i consiglieri regionali. E basta. Risolvono i problemi locali e fanno l’interesse delle loro Regioni. Magari con una Giunta di esterni”. Sgarbi propone quindi di “mantenere le Regioni” ma “con i parlamentari eletti nella Regione” al posto dei consiglieri regionali. “I parlamentari eletti in Lombardia si riuniscono il venerdì qui – afferma Sgarbi – tanto non hanno un cazzo da fare… È bello perché si è pagati di più che in qualsiasi altro ruolo”. E “il consigliere semplice d’opposizione è in vacanza: aspettano che finiscano i cinque anni e prendono un sacco di soldi. Io voglio guadagnare lavorando, guadagnare per non fare un cazzo mi deprimo. Come il direttore d’orchestra che dirige una volta all’anno”.