La Banca centrale Svizzera: assicurate "ingenti liquidità", arginata la crisi Credit Suisse - askanews.it
Esci

Viminale: oltre 20mila migranti arrivati da inizio anno. Crosetto: Gruppo Wagner dietro boom di sbarchi

Oggi a palazzo Chigi c'è stato un vertici sul dossier migranti

MAR 13, 2023 -

Roma, 13 mar. (askanews) – Sono 20.017 i migranti arrivati in Italia dall’inizio dell’anno. E’ il dato aggiornato ad oggi del ministero dell’Interno. Più del triplo rispetto allo stesso periodio dello scorso anno quando gli arrivi di migranti furono 6.152 e del 2021 (6.041). Al 7 marzo di quest’anno i minori stranieri non accompagnati arrivati nel nostro Paese sono stati 1.965. “Mi sembra che ormai si possa affermare che l’aumento esponenziale del fenomeno migratorio che parte dalle coste africane sia anche, in misura non indifferente, parte di una strategia chiara di guerra ibrida che la divisione Wagner, mercenari al soldo della Russia, sta attuando, utilizzando il suo peso rilevante in alcuni paesi africani. Ue, Nato e Occidente, così come si sono accorti che gli attacchi cyber facevano parte dello scontro globale che il conflitto ucraino ha aperto, oggi sarebbe opportuno capissero che anche il fronte sud europeo sta diventando ogni giorno più pericoloso”: è quanto ha detto il ministro della Difesa, Guido Crosetto, in una nota. Secondo il titolare della Difesa, Ue e Nato “dovrebbero inoltre prendere atto che l’immigrazione incontrollata e continua, sommata alla crisi economica e sociale, diventa un modo per colpire i paesi più esposti, in primis l’Italia, e le loro scelte geostrategiche, chiare e nette”. “L’Alleanza Atlantica si consolida se si condividono anche i problemi che nascono dalle scelte collettive, ma rischia di incrinarsi se i paesi più esposti a ritorsioni di vario tipo (come aprire i ‘rubinetti’ dell’immigrazione da parte di alcuni Stati) vengono lasciati soli”, ha concluso. Oggi a palazzo Chigi c’è stato un vertici sul dossier migranti. La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha riunito il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, quello della Difesa, Guido Crosetto, e i vertice dell’intelligence. L’incontro è durato circa un’ora. Bac/Nes/Int14