La Banca centrale Svizzera: assicurate "ingenti liquiditŕ", arginata la crisi Credit Suisse - askanews.it

Gattinoni Group, nel 2022 dal turismo 210,5 milioni volume affari

Contratti commerciali per 560 milioni di euro

MAR 16, 2023 -

Milano, 16 mar. (askanews) – Gattinoni Group ha archivia il 2022 della divisione turismo con risultati che parlano di un volume d’affari pari a 210,518 milioni di euro (162,518 realizzati dalle 120 agenzie di proprietà e 48 milioni dal prodotto interno del Gruppo). Il valore generato dai contratti commerciali ha raggiunto invece 560 milioni di euro. “Innovare ed investire sul futuro – ha commentato Sergio Testi, direttore generale – è sempre stata una caratteristica del nostro Gruppo, e averlo fatto nel periodo del Covid ci ha permesso di poter affrontare il prossimo triennio con del potenziale decisamente più alto rispetto al 2019. Durante il periodo della pandemia abbiamo investito molto in tecnologia, nella convinzione che avremmo dovuto essere pronti alla ripresa del mercato. Nel frattempo abbiamo analizzato i cambiamenti che stavano avvenendo, ci siamo prefissi di cogliere la trasformazione della domanda e di anticiparla. L’obiettivo era dotare le agenzie di tutta la tecnologia necessaria per seguire il cliente, che stava modificando esigenze e comportamenti. Non appena ci sono state le condizioni di ripartenza delle prenotazioni, la nostra divisione travel, le nostre agenzie affiliate e ovviamente quelle di proprietà hanno beneficiato, seppur in un contesto non facile, di strumenti e servizi idonei a rispondere alle complesse richieste del mercato riuscendo in tempi brevissimi a raccogliere importanti risultati”. Gli obiettivi per il 2023 puntano a raggiungere un fatturato di divisione di 304 milioni di euro, con una crescita superiore al 40%. All’interno di questo dato, per le agenzie la stima è di 219,457 milioni di euro, mentre l’obiettivo di prodotto è di 73 milioni di euro. Il valore dei contratti commerciali per l’anno 2023 mira ad arrivare a 678 milioni di euro. “Per il 2023 – ha concluso Testa – ci siamo dati obiettivi molto importanti perché il mercato è in piena ripresa; le basi per superare ampiamente i volumi del 2019 ci sono tutte. Abbiamo in piano numerose strategie diversificate, che vanno da una maggiore integrazione dei servizi e della formazione che offriamo alle agenzie affinché possano affermarsi e conquistare sempre maggiori clienti sui mercati dove operano, all’ampliamento dell’offerta di prodotto. Siamo molto soddisfatti dei nostri partner, in particolare tour operator e crocieristi, e abbiamo scelto di ampliare e diversificare la nostra offerta per andare incontro alle esigenze delle agenzie, che hanno un portafoglio clienti sempre più vario e con molteplici esigenze di vacanza”.