La Banca centrale Svizzera: assicurate "ingenti liquidità", arginata la crisi Credit Suisse - askanews.it
Esci

Aerei, Iata: a gennaio traffico aereo +67% su base annua

A livello globale, traffico è ora all'84,2% su livelli gennaio 2019

MAR 8, 2023 -

Roma, 8 mar. (askanews) – Continua nel 2023 la ripresa del traffico aereo internazionale. Secondo i dati diffusi dalla Iata, l’Associazione internazionale del trasporto aereo, il traffico totale nel gennaio 2023 (misurato in chilometri passeggeri di ricavi o RPK) è aumentato del 67% rispetto al gennaio 2022. A livello globale, il traffico è ora all’84,2% dei livelli di gennaio 2019. Il traffico nazionale di gennaio 2023 è aumentato del 32,7% rispetto al periodo dell’anno precedente, grazie all’abolizione della politica zero-COVID in Cina. Il traffico nazionale totale di gennaio 2023 è stato pari al 97,4% del livello di gennaio 2019. Il traffico internazionale è aumentato del 104% rispetto a gennaio 2022, con tutti i mercati che hanno registrato una forte crescita, guidata dai vettori della regione Asia-Pacifico. Gli RPK internazionali hanno raggiunto il 77% dei livelli di gennaio 2019. “La domanda di viaggi aerei è partita molto bene nel 2023. La rapida rimozione delle restrizioni COVID-19 per i viaggi nazionali e internazionali in Cina è di buon auspicio per la continua e forte ripresa del settore dalla pandemia nel corso dell’anno. E, cosa importante, le numerose incertezze economiche e geopolitiche di questi giorni non hanno frenato la domanda di viaggi”, ha dichiarato Willie Walsh, Direttore Generale della Iata.